Ue considera azione legale contro Gb, dazi tra le opzioni

·1 minuto per la lettura
European Commission Vice-President Maros Sefcovic leaves Europe House in London

BRUXELLES (Reuters) - L'Unione europea sta considerando la possibilità di portare avanti un'azione legale contro la Gran Bretagna, per le iniziative intraprese nell'Irlanda del nord, che potrebbe tradursi in un procedimento giudiziario entro l'autunno o nell'eventuale imposizione di dazi e quote commerciali.

Il vice-presidente della Commissione europea Maros Sefcovic ha detto oggi che la Gran Bretagna potrebbe superare il problema di come fare giungere forniture nell'Irlanda del Nord dalla madre patria con un accordo sulle regole del settore agroalimentare, ma che l'ideologia ha prevalso rispetto agli interessi della provincia britannica.

Sefcovic ha aggiunto che eventuali modifiche unilaterali da parte della Gran Bretagna innescherebbero la pronta reazione dell'Unione europea, che secondo il vice-presidente della Commissione potrebbe comprendere l'imposizione di dazi e quote commerciali. Sefcovic ha detto che entrambe le parti sperano di non dover mai prendere in considerazione questa eventualità.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Roma Giselda Vagnoni, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli