Ue, Conte: criticità Quadro pluriennale, no compromessi a ribasso

Gal

Roma, 30 gen. (askanews) - "Sul quadro finanziario pluriennale" dell'Unione europea "ci sono ancora criticità. L'Italia non accetta accelerazioni su queste premesse, non vogliamo compromessi al ribasso che possano danneggiare settori chiave come l'agricoltura o la coesione sociale nei territori meno sviluppati. Confidiamo ci sia la possibilità di lavorare ancora su alcuni passaggi critici". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, durante le dichiarazioni congiunte a Sofia dopo l'incontro con il primo ministro Borissov.