Ue: Della Vedova, 'Consiglio e Ue si impegnino per maggiore integrazione'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 9 mag. (Adnkronos) – “Oggi è la Festa dell’Europa. Questa giornata per noi ha sempre un significato particolare, quello della consapevolezza di quanto grande sia il risultato fin qui raggiunto con l’integrazione e di quanto ancora ci sia da fare perché l’Ue possa esprimere tutto il suo potenziale politico ed economico. L’Ue si è mostrata unita sulle sanzioni e sul sostegno a Zelensky come mai Putin avrebbe immaginato. Ma abbiamo tutti capito che senza una politica estera e poi di difesa comune, l’Europa non può assolvere pienamente al proprio ruolo di difesa dei propri cittadini, dei propri valori e dei propri specifici interessi. Per avere un ruolo positivo nel mondo a difesa e promozione della democrazia e dei diritti umani abbiamo bisogno di regole e politiche comuni; e non possiamo più consentire che un solo Paese possa mettere il veto alle decisioni della Ue su questi temi”. Lo scrive in una lettera agli iscritti di +Europa il segretario Benedetto Della Vedova, sottosegretario agli Esteri.

“Oggi è anche il giorno conclusivo della Conferenza sul Futuro dell’Europa, un esercizio partecipato per arrivare a formulare ‘raccomandazioni’ per fare progredire concretamente l’integrazione europea rafforzandone la capacità di rispondere alle esigenze dei cittadini. Ora -prosegue Della Vedova- starà in particolare al Consiglio, cioè ai Governi, operare per dare seguito a queste proposte di maggiore integrazione. Più Europa è nata quattro anni fa mettendo al centro dell’azione politica in Italia l’ancoraggio europeo e la necessità di spingere per una maggiore integrazione delle politiche comuni sui grandi temi, dalla sicurezza all’energia alla ricerca e innovazione ai cambiamenti climatici. Le nostre ragioni -conclude Della Vedova- si sono dimostrate ben fondate”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli