Ue, Di Maio: Mes deve essere migliorato

Psc/Ral

Napoli, 29 nov. (askanews) - "Siamo tutti d'accordo sul fatto che questo accordo vada migliorato, lo faremo col massimo dialogo perché deve convenire pienamente all'Italia e non deve rappresentare rischi per il Paese". Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in merito al Mef. Parlando a Napoli a margine dell'inaugurazione della nuova sede di Cassa depositi e prestiti, il titolare della Farnesina ha ricostruito ciò che è stato deciso dopo la riunione del gruppo parlamentare del Moviemnto 5 stelle di ieri.

"Abbiamo sempre detto che il tema non è il fondo Mes in sé ma se sia salva-Stati o stritola-Stati", ha proseguito il ministro che poi ha aggiunto: "Abbiamo detto che non c'è solo il Mes, ma ci sono altri strumenti che sono oggetto di riforme come l'assicurazione sui depositi, l'unione bancaria, tutti meccanismi molto tecnici e complicati che possono impattare sulla vita reale delle persone".

"Nei prossimi giorni faremo presenti tutte le perplessità che abbiamo sull'impianto del Mes, ma senza voler creare difficoltà al governo, lo vogliamo fare con il lavoro di squadra e lo facciamo come governo. Siamo la prima forza politica in Parlamento che porta avanti il governo e - ha concluso Di Maio - lo vogliamo fare con il massimo del ragionamento, del contributo tecnico che possiamo dare e del coinvolgimento degli esperti".