Ue: Draghi, 'cooperazione stretta tra paesi europei, prendere destino nelle nostre mani'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 ott. (Adnkronos) – "In Libia la sfida è per il momento assicurare lo svolgimento delle elezioni, procedere all'attuazione del cessate in fuoco, far ritirare tutte le truppe straniere. Questo obiettivo non si raggiunge da soli, ma insieme. E lo stesso vale per gli obiettivi" che saranno alla base del "G20 straordinario sull'Afghanistan". Così il premier Mario Draghi, nel corso delle dichiarazioni congiunte alla stampa con la cancelliera uscente Angela Merkel, invitando i Paesi europei a rafforzare la cooperazione.

"Rispondere alla crisi umanitaria in Afghanistan – ha proseguito – è un obiettivo che si raggiunge insieme. Questo significa cooperazione stretta tra i paesi europei in primis. Dobbiamo essere in grado, come disse la Cancelliera qualche anno fa a proposito del presidente Trump, di prendere nelle nostre mani il nostro destino".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli