Ue: "Ecco l'impatto delle sanzioni sulla Russia"

Russia sanzioni Ue
Russia sanzioni Ue

“Le sanzioni dell’Ue stanno colpendo duramente e profondamente la Russia, limitando la sua capacità di finanziare l’aggressione contro l’Ucraina”. Lo ha scritto in un tweet la Commissione Europea

Le sanzioni Ue alla Russia

Dal 24 febbraio l’UE ha adottato una serie di pacchetti di sanzioni senza precedenti e così dure in risposta all’invasione su vasta scala dell’Ucraina da parte della Russia. Lo scorso luglio il Consiglio ha deciso oggi di prorogare di sei mesi – fino al 31 gennaio 2023 – le misure restrittive riguardanti settori specifici dell’economia della Federazione russa.

Il tweet della Commissione Europea

Le sanzioni dell’Ue stanno colpendo duramente e profondamente la Russia, limitando la sua capacità di finanziare l’aggressione contro l’Ucraina. In coordinamento con 40 Paesi, l’Ue continuerà a fare pressione per privare il Cremlino dei mezzi per finanziare questa guerra brutale e insensata”. Lo ha affermato con tweet datato 3 agosto la Commissione Europea che ha anche pubblicato un’infogragica dove si evidenziano i risultati delle sanzioni sull’economia russa.

“Diminuzione del Pil russo di oltre il 10%”

Nel grafico si evidenzia innanzitutto che le sanzioni hanno determinato una diminuzione del Pil russo di oltre il 10%, oltre a un calo del 90% della produzione automobilistica.

Inoltre, secondo la Commissione più di mille aziende  internazionali hanno lasciato il territorio russo che – evidenzia il grafico – ha risentito anche dello stop all’export di tecnologie avanzate europee, settore nel quale la dipendenza di Mosca dall’Ue è del 45%.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli