Ue esorta stati membri a limitare uso gas per proteggersi da tagli Russia - bozza

Diverse bandiere dell'Unione europea a Bruxelles

BRUXELLES (Reuters) - L'Unione europea incoraggerà gli stati membri a contenere la domanda di gas incentivando le industrie a ridurne il consumo, nel tentativo di prepararsi a possibili ulteriori tagli dell'offerta russa.

È quanto emerge dalla bozza di un documento visto da Reuters.

Bruxelles si sta preparando a potenziali nuovi tagli alle forniture di gas russo, uno scenario che secondo il Fondo monetario internazionale potrebbe far precipitare le economie in recessione.

Il piano della Commissione europea, la cui pubblicazione è prevista per il 20 luglio, suggerirà ai Paesi di lanciare incentivi finanziari per invitare le industrie per ridurre l'uso di gas, cambiare il combustibile negli impianti e nelle centrali elettriche e lanciare campagne informative per spingere i consumatori a utilizzare meno riscaldamento e aria condizionata.

Le misure rivolte all'industria potrebbero includere aste o gare d'appalto per incentivare i grandi consumatori a utilizzare meno gas in cambio di un compenso, si legge nella bozza, che potrebbe essere modificata prima della pubblicazione.

Agendo ora, l'Unione europea mira a garantire che quanto più gas possibile venga immagazzinato in modo da creare una riserva di approvvigionamento per l'inverno, quando la domanda di gas tocca il suo apice a causa del riscaldamento domestico.

Le famiglie sono "clienti protetti" ai sensi del diritto Ue, fattore che implica che sarebbero le ultime soggette al razionamento del gas.

"Un'azione congiunta preventiva a livello dell'Unione europea, in questo momento critico del processo di riempimento dello stoccaggio, ridurrà la necessità di una possibile e più dolorosa riduzione della domanda più avanti nell'inverno, in caso di un'interruzione dei flussi dalla Russia", si legge nella bozza.

Lo stoccaggio di gas dell'Unione europea è attualmente al 62%, ben lontano dall'obiettivo di raggiungere l'80% della capacità entro novembre.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Claudia Cristoferi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli