Ue, +Europa a congresso Alde: anche in Italia voce europeista

Pol-Afe

Roma, 25 ott. (askanews) - Più Europa partecipa con una sua delegazione in questo fine settimana al congresso annuale dell'Alde, la famiglia liberal-democratica europea di cui è membro effettivo, in corso ad Atene.

All'appuntamento, aperto tra gli altri dalla vicepresidente designata della Commissione UE Margrethe Vestager e dal premier lussemburghese Xavier Bettel, Più Europa ha ribadito la necessità di rafforzare in Italia e in Europa i valori della democrazia liberale, dell'innovazione, delle libertà civili ed economiche.

"Dopo anni di assenza - commenta il segretario Benedetto Della Vedova - anche l'Italia ha una sua voce nella famiglia liberal-democratica, insieme ai liberali tedeschi, ai libdem inglesi e agli spagnoli di Ciudadanos. Più che altrove - prosegue - l'Italia ha bisogno di contrapporre una visione riformatrice, pragmatica, ecologista ed europeista agli opposti estremismi del sovranismo leghista e del populismo grillino. Proprio ieri al Parlamento europeo il M5s ha dato prova di non aver cambiato idea rispetto ai tempi dei decreti sicurezza bis, astenendosi sulla mozione sulla riforma dell'accoglienza dei migranti in Europa".

Al congresso Alde, Più Europa ha promosso una risoluzione per rilanciare e rafforzare la democrazia rappresentativa in Europa e perché le prossime elezioni europee possano tenersi in tutti i Paesi europei con le stesse regole e condizioni di accesso, nonché per dichiarare il 2020 anno europeo dei valori democratici.