Ue: Galateri, 'crisi ha prodotto unità di intenti e coesione insperabili'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 28 apr.(Adnkronos) – "Per l'Europa il Next generation Eu è stato un game changer, un punto di svolta che cambia i parametri sui quali eravamo abituati a ragionare pensando alla Ue. La crisi ha prodotto un'unità di intenti e di coesione prima insperabili. Mi auguro possa essere così anche sul piano strategico e politico". Così il presidente di Generali Gabriele Galateri di Genola, in un'intervista al Corriere della Sera.

"In Italia -osserva Galateri- si è prodotto un cambiamento rilevante indotto anche dal Recovery fund: credo che una buona parte della nostra evoluzione a livello politico e istituzionale sia conseguenza della necessità imperativa di poter gestire le somme imponenti che arriveranno dall'Europa nella maniera più efficace". Da qui, aggiunge, "la chiamata a governare di Mario Draghi, che stimo moltissimo e che ho conosciuto quando era direttore generale del Tesoro. Ha costruito una squadra di ministri di grande competenza che sono fiducioso dimostrerà le capacità esecutive non ordinarie necessarie con programmi così impegnativi".