Ue-Gb, Europarlamento: "parità condizioni" per concorrenza leale -4-

Dmo/Red

Roma, 12 feb. (askanews) - Ciò significa che il Regno Unito dovrebbe adeguare le proprie norme agli standard UE ogni volta che questa aggiorna il proprio quadro giuridico, per evitare vantaggi competitivi sleali. Inoltre, bisognerebbe prevedere un solido meccanismo di risoluzione delle controversie.

I settori più sensibili: pesca, prodotti alimentari La risoluzione chiarisce che per ottenere il consenso del Parlamento, l'accordo di libero scambio deve essere subordinato a un accordo sulla pesca, da raggiungere entro giugno 2020. Se il Regno Unito non dovesse rispettare gli standard UE, la Commissione dovrebbe valutare possibili quote e tariffe per i settori più sensibili, in particolare per le importazioni di prodotti alimentari e agricoli, che devono rispettare rigorosamente le norme comunitarie. (Segue)