Ue-Gb, Europarlamento: "parità condizioni" per concorrenza leale -3-

Dmo/Red

Roma, 12 feb. (askanews) - Date le dimensioni dell'economia del Regno Unito e la sua vicinanza, la concorrenza con l'UE deve essere mantenuta equa attraverso una "parità di condizioni" in materia, tra l'altro, sociale, ambientale, fiscale, di aiuti di Stato, di protezione dei consumatori e di clima.

Per mantenere le relazioni commerciali esenti da quote e tariffe, il governo britannico dovrebbe impegnarsi ad aggiornare le proprie norme su, ad esempio, concorrenza, standard lavorativi e protezione ambientale, e garantire un 'allineamento dinamico', cioè evolutivo, delle norme di UE e Regno Unito. (Segue)