Ue, Gentiloni: serve strategia per una crescita sostenibile

Mgi

Roma, 24 dic. (askanews) - "Di fronte al risorgere dei più miopi egoismi nazionali, sono le sfide ambientali, le crisi umanitarie e le incertezze geopolitiche e commerciali a invocare una forte presenza dell'Unione Europea": lo scrive il Commissario europeo all'Economia, ed ex presidente del Consiglio Paolo Gentiloni in una lettera al quotidiano Avvenire.

Gentiloni sottolinea in primo luogo l'importanza del Green Dealo, "che intende fare del nostro continente il primo climaticamente neutro entro il 2050", e che è anche "parte di un rinnovato impegno europeo per l'attuazione dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite, che con i suoi 17 obiettivi (Sdg) e 169 target per lo sviluppo sostenibile ci esorta ad adottare un approccio integrato, inclusivo e universale per raggiungerli prima che sia troppo tardi". (Segue)