Ue, gruppo Verdi accetta incontro con M5s a Strasburgo

Loc

Strasburgo, 18 set. (askanews) - La presidenza del gruppo dei Verdi al Parlamento europeo ha risposto positivamente alla richiesta per un incontro avanzata dagli eurodeputati del M5s, dopo che il gruppo ha deciso "con una maggioranza ampia", questo pomeriggio a Strasburgo, di "cominciare una discussione conoscitiva ('fact finding', ndr)" con i pentastellati.

La richiesta del M5s precisava che l'incontro dovrebbe servire a discutere di "temi di comune interesse".

In altre parole, il gruppo verde accetta di "esplorare" con gli eurodeputati del M5s i possibili punti d'intesa, ma, come hanno affermato fonti qualificate dei verdi, "siamo molto lontani dal poter parlare già di un'adesione" al gruppo ecologista da parte dei grillini. In realtà, "non è ancora neanche l'inizio di un negoziato", hanno puntualizzato le fonti.

"Noi abbiamo molto rispetto e amicizia per la maggior parte dei colleghi europarlamentari del M5s, ma questo non cambia il problema: l'obiettivo - hanno spiegato le fonti - per noi è chiaro: si tratta di chiarire alcuni punti fondamentali, in particolare sulla natura stessa del M5s, sul controllo esercitato sul Movimento da parte della ditta Casaleggio, sui legami che il Movimento ha avuto per cinque anni in Europa durante la sua partecipazione al gruppo euroscettico di Nigel Farage, e su quelli intercorsi per un anno e mezzo nell'alleanza di governo con l'estrema destra in Italia. Un governo che, va ricordato, che non sarebbe caduto se l'estrema destra non avesse rotto l'alleanza", hanno concluso le fonti dei Verdi.