Ue, impiego meccanismo russo per pagamenti in rubli violerebbe sanzioni - Simson

Kadri Simson, Commissario europeo per l'Energia a Burxelles

BRUXELLES (Reuters) - Utilizzare il programma di Mosca che prevede che le aziende straniere paghino il gas permettendo alla Russia di convertire i pagamenti in rubli violerebbe le sanzioni imposte dall'Unione europea.

Lo ha detto Kadri Simson, commissario europeo per l'energia.

"Pagare in rubli attraverso il meccanismo di conversione gestito dalle autorità pubbliche russe e attraverso un secondo conto in Gazprombank rappresenta una violazione delle sanzioni e non è accettabile", ha detto Simson nel corso di una conferenza stampa che ha fatto seguito alla riunione dei ministri dell'Energia della Ue a Bruxelles.

(Tradotto da Michela Piersimoni, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli