Ue, la sinistra della Gue apre al M5S

Non ci sono motivi perché la sinistra della Gue/Ngl nel Parlamento Europeo non discuta con gli eurodeputati del Movimento Cinque Stelle di una loro eventuale adesione al gruppo, sempre che chiariscano le loro posizioni su una serie di questioni, a partire dai rapporti con "l'estrema destra". Lo sottolinea la copresidente del gruppo della Gue/Ngl Manon Aubry, della France Insoumise, a margine dei lavori della plenaria a Strasburgo.