Ue: De Luca (Pd), 'con idee Orban non Pnrr ma soldi del Monopoli'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 4 lug. (Adnkronos) – I Democratici, progressisti e socialisti sono stati decisivi a Roma e Bruxelles per l'approvazione delle misure straordinarie adottate dall'Unione in ambito sanitario ed economico-sociale in questi mesi di pandemia. Se avessimo dato retta a Orban e ai sovranisti avremmo fatto fronte alla crisi con i soldi del Monopoli". Lo ha affermato Piero De Luca, vicecapogruppo del Pd alla Camera, intervenendo alla Conferenza programmatica del Partito socialista italiano.

"In tutti questi mesi -ha aggiunto- i sovranisti non hanno fatto altro che opporsi con forza alla creazione sia del Next Generation Eu che degli Eurobond, puntando tutto sul vecchio modello europeo dei veti, su un’Europa meno unita e solidale. Gli Stati membri, però, da soli, sono più deboli e più fragili. E allora, è necessario porre fine alla propaganda e alla demagogia ed essere protagonisti nella definizione di un campo largo di alleanze tra forze progressiste e riformiste, che si fondi su programmi, progetti, valori ed idee condivise".

"Allearsi e lavorare con Orban -ha ribadito De Luca- è del tutto incompatibile con la partecipazione all'attuale Governo e con la realizzazione dell'agenda Draghi. Per questo dobbiamo continuare a sostenere con forza l'Esecutivo e concentrarci sull'attuazione del Pnrr per cambiare davvero l'Italia e continuare ad assicurare credibilità al nostro Paese in ambito internazionale”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli