Ue, Lucaselli (Fdi): difficile Gentiloni difenda interessi italiani

Pol-Afe

Roma, 10 set. (askanews) - "La nomina di Paolo Gentiloni a Commissario Affari Economici della Commissione Europea è senz'altro una circostanza notevole per il nostro Paese. Tuttavia, questa investitura fa parte di un ingranaggio di preponderanza delle logiche comunitarie su quelle nazionali, che hanno visto il gotha europeo dettare tempi e nomi del governo Pd-5Stelle". Lo dichiara in una nota la deputata di Fratelli d'Italia Ylenja Lucaselli.

"In questo contesto, con un grande deficit di rappresentanza, difficile vedere un Gentiloni estraneo a certe dinamiche di trazione franco-tedesca del tutto antitetiche rispetto agli interessi del nostro Paese", conclude.