Ue, Manfredi: traguardo storico, impresa del premier Conte

Cro/Ska
·1 minuto per la lettura

Roma, 21 lug. (askanews) - "Un traguardo storico, una impresa del nostro presidente del Consiglio Conte e di tutto il Governo, un risultato positivo con ricadute benefiche per il nostro Paese". Cos il ministro dell'Universit e della Ricerca Gaetano Manfredi commenta l'accordo raggiunto nella notte sul Recovery Fund. "Le risorse che riguardano l'Italia - 81,4 miliardi di investimenti a fondo perduto e 127,4 miliardi di euro di prestiti 'tripla A', quindi a costo di interessi quasi zero - sono strategiche ai fini della crescita e dello sviluppo del Paese e per la risoluzione di problematiche, anche di lungo corso. Abbiamo una grande responsabilit all'interno di un grande tema come il rilancio del Paese: quella di rafforzare e potenziare il nostro sistema della ricerca e dell'universit. Il Recovery Fund - aggiunge Manfredi - un'occasione straordinaria per investire su giovani, formazione e ricerca, innovazione, anche sociale, su infrastrutture, sul nostro tessuto produttivo e sul Mezzogiorno. Stiamo vivendo una crisi economica profonda, non sappiamo bene quanto sar veloce la ripresa, per questo dobbiamo sfruttare questo periodo e le risorse del Recovery Fund per rafforzare le competenze e accelerare la crescita". "Le leve principali che ci consentono di garantire maggiore competitivit e produttivit sono formazione e ricerca. Negli ultimi mesi la ricerca e la formazione superiore hanno confermato il loro ruolo sociale e iil loro essere un indispensabile bene comune. I nostri docenti e ricercatori devono essere sempre pi vicini alla societ e continuare ad offrire il proprio contributo alla crescita culturale dei propri territori e delle proprie comunit. Il Recovery Fund sar, anche in tal senso, un ottimo motore di rilancio" conclude il ministro dell'Universit e della Ricerca.