Ue mantiene sospensione Patto stabilità in 2022, riprende in 2023

·2 minuto per la lettura
Bandiere dell'Unione europea davanti alla sede della Commissione Ue a Bruxelles

BRUXELLES (Reuters) -La Commissione europea manterrà anche nel 2022, per il terzo anno consecutivo, la sospensione delle regole di bilancio del Patto di stabilità decisa per aiutare a finanziare la ripresa economica dalla pandemia, e prevede di ripristinarle nel 2023.

Attraverso il Patto di stabilità e crescita, il blocco intende mantenere i deficit di bilancio sotto al 3% del Pil e il debito pubblico inferiore al 60% del Pil. Queste norme sono state sospese a marzo 2020, quando l'Europa è stata colpita dalla pandemia da coronavirus, che ha causato la peggiore recessione dalla Seconda guerra mondiale.

"La Commissione ritiene che permangano le condizioni per continuare ad applicare (la sospensione dei limiti di bilancio) nel 2022 e si aspetta di interromperla nel 2023", si legge in un comunicato.

"Nel 2022, la politica di bilancio ... deve restare di supporto", si legge nella nota. "Oltre il 2022, le politiche di bilancio dovrebbero continuare a valutare la solidità della ripresa, il livello di incertezza economica e considerazioni di sostenibilità fiscale".

La Commissione ha detto che i governi dovrebbero iniziare a consolidare le finanze pubbliche solo quando le condizioni economiche lo permetteranno, prestando però particolare attenzione su cosa investire, concentrandosi principalmente su investimenti per rendere le loro economie più ecologicamente sostenibili e digitalizzate.

"Sappiamo tutti che i deficit di bilancio dovranno essere ridotti rispetto ai livelli eccezionali di quest'anno e dello scorso anno", ha detto Paolo Gentiloni, Commissario europeo all'Economia.

"Tuttavia, ciò deve essere fatto in modo tale da non ripetere l'errore di sacrificare gli investimenti pubblici e altre spese produttive necessarie per la futura crescita delle nostre economie", ha aggiunto.

La Commissione ha detto che a causa di un livello d'incertezza per il futuro eccezionalmente elevato, la guidance è ora principalmente qualitativa, ma nel 2022 l'esecutivo proporrà una guidance più quantitativa per gli anni successivi.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Roma Francesca Piscioneri, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)))

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli