Ue: Mattarella, 'con Africa regione integrata nel segno di green economy'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 8 ott. (Adnkronos) – "Dalla logica rivendicativa alla base dell’avvio del dialogo Nord-Sud, che caratterizzò gli anni ’70 del secolo scorso, si tratta di passare alla elaborazione di un ambizioso progetto comune. L’Agenda 2063 dell’Unione africana pone grande enfasi sui cambiamenti climatici e sulla transizione ecologica, tematiche che sono parimenti al centro del 'Green new deal' europeo. Il Summit fra Unione africana e Unione europea che si terrà il prossimo anno deve rappresentare l’occasione per tracciare un sentiero comune, da percorrere assieme, per permettere al partenariato euro-africano di compiere un vero e proprio salto di qualità e per costruire in prospettiva una regione economicamente integrata nel segno della 'green economy'". Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, aprendo a Roma la Conferenza ministeriale Italia-Africa.

"In Africa come in Europa -ha ricordato il Capo dello Stato- la sfida non è soltanto legata alla tutela dell’ambiente, ma riguarda anche i sistemi economici e le società nel loro complesso. Non esistono soluzioni prefabbricate, non esistono modelli cui fare riferimento, ma appunto questo offre la circostanza, forse unica nella storia, di lavorare a una visione elaborata insieme. Non possiamo perdere questa opportunità!"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli