Ue, Michel condanna colpo di stato militare in Myanmar

·1 minuto per la lettura
Charles Michel, presidente del Consiglio europeo.

PARIGI (Reuters) - Charles Michel, presidente del Consiglio europeo, ha condannato il colpo di stato militare in Myanmar e ha chiesto il rilascio delle persone detenute in seguito a raid effettuati in tutto il paese.

"L'esito delle elezioni deve essere rispettato e il processo democratico deve essere ripristinato", ha scritto Michel, a capo dell'organo che rappresenta i 27 leader nazionali Ue, sul proprio account Twitter.

L'esercito del Myanmar è salito al potere in un colpo di stato contro il governo eletto democraticamente del premio Nobel Aung San Suu Kyi, che è stata arrestata stamattina insieme ad altri leader del partito Lega Nazionale per la Democrazia (Nld).

(Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Milano Sabina Suzzi, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)