Ue, Moronese (M5s): ambiente priorità von der Leyen? Noi pronti

Pol-Afe

Roma, 27 nov. (askanews) - "Accolgo favorevolmente l'invito della nuova commissione Europea, in particolare quello della presidente Ursula von der Leyen sul puntare in un 'Green Deal', su un patto per l'ambiente. Per anni il Movimento 5 Stelle è stato additato di fare bieco ambientalismo. Ora, quell'ambientalismo non solo fa parte organicamente della nostra agenda politica, ma fa anche parte di una visione più ampia che vede l'Europa primo attore. Nello scenario dei cambiamenti climatici, citato dalla von der Leyen, va detto che con il decreto Clima, approvato in prima lettura al Senato la settimana scorsa, ci siamo portati avanti con il lavoro da fare. Non è un caso infatti che il Ministro Costa abbia voluto un decreto, ovvero un atto normativo di urgenza, per spingere il piede sull'acceleratore sui temi ambientali e partire proprio dal miglioramento della qualità dell'aria. Quel 'bisogna iniziare a lavorare' dichiarato dalla von der Leyen bisogna prenderlo alla lettera. Il nostro piano d'azione è rappresentato dai provvedimenti incardinati in commissione ambiente al Senato come il 'Cantiere Ambiente', che prevede ulteriori risorse per il contrasto al dissesto idrogeologico e abbrevia i tempi degli interventi, la legge Salvamare e quella sul consumo di suolo. Tre leggi che agiranno su aspetti specifici che riguardano le tutele ambientali e che risultano essere attuali e urgenti. 'Bisogna iniziare a lavorare?' Noi siamo pronti". Così la presidente della Commissione ambiente al Senato, Vilma Moronese (M5s).