Ue non ha piani di creare futures per nuovi bond nell'immediato - funzionario

·1 minuto per la lettura
Bandiere dell'Unione europea a Bruxelles

(Elimina refuso in titolo)

LONDRA (Reuters) - L'Unione europea non ha piani per la creazione di un contratto futures per le nuove obbligazioni della Ue nell'immediato, sebbene lo strumento sia preso in considerazione come una delle modalità per aumentare la liquidità nel mercato del debito in crescita.

È quanto riferito da un funzionario al bilancio della Commissione europea

Mentre incrementa l'emissione di obbligazioni per finanziare il fondo per la ripresa post-pandemia del blocco, la Ue si impegna anche a prendere iniziative al fine di intensificare l'attività di scambio sul mercato.

È nato così un dibattito nei mercati in merito alla possibilità che la Ue possa lanciare un contratto futures, strumento che aiuta l'attività di copertura, e che molti grandi emittenti come Germania e Francia impiegano già.

"Non abbiamo piani concreti per creare un contratto futures nel breve periodo", ha detto Niall Bohan, componente della direzione della Commissione europea per il bilancio nel corso della conferenza organizzata dall'Omfif.

"Vogliamo guardare prima a come migliorare la liquidità, i futures fanno parte del mix, ma non abbiamo ancora dei piani immediati da mettere in atto".

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli