Ue, nuova Commissione potrebbe entrare in funzione più tardi -4-

Loc

Bruxelles, 7 ott. (askanews) - E, siccome il voto di fiducia del Parlamento europeo alla nuova Commissione è previsto per il 23 ottobre a Strasburgo, resta davvero poco tempo per la conclusione dell'iter da parte di quelli che saranno i nuovi commissari designati in sostituzione di quelli bocciati. Dunque è possibile che vi sia un rinvio, ancorché breve.

In questo caso, ha spiegato la portavoce, "non serve una legge. La Commissione Juncker resta in carica per gli affari correnti, finché la nuova Commissione non viene confermata dal Parlamento europeo ed entra in carica". Affari correnti, ha puntualizzato Andreeva, significa che l'Esecutivo Ue "non può prendere decisioni nuove che producano effetti obbligatori per la Commissione seguente, e non può fare nuove proposte legislative".