Ue ordina a Spagna di recuperare aiuti dati a emittenti Tv per passaggio a digitale

·1 minuto per la lettura
Bandiere Ue davanti alla sede centrale della Commissione europea a Bruxelles

BRUXELLES (Reuters) - L'autorità europea per la concorrenza ha ordinato alla Spagna di recuperare gli aiuti di Stato illegali dati alle emittenti Tv per passare alle trasmissioni digitali dall'analogico, in una nuova sentenza dopo che la Corte di Giustizia aveva annullato la decisione del 2013.

La Commissione europea ha reso noto che un'indagine aggiuntiva, innescata dal verdetto della Corte di Giustizia del 2017, ha evidenziato come la Spagna abbia garantito aiuti di Stato alle emittenti tra il 2005 e il 2008.

"Le misure sono selettive poiché vanno a beneficio solamente degli operatori del digitale terrestre, malgrado il digitale terrestre e la tecnologia via satellite si trovino in una situazione legale e fattuale comparabile (il satellite avrebbe potuto essere usato per il passaggio al digitale nelle aree più remote)", ha affermato l'autorità antitrust europea in un comunicato.

L'autorità ha aggiunto che sarà la Spagna a determinare la somma da chiedere ad ogni emittente, in linea con la metodologia della Commissione.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli