Ue, pagamenti gas russo in rubli possibili senza violare sanzioni

·1 minuto per la lettura
Diverse bandiere Ue davanti alla sede della Commissione europea a Bruxelles

BRUXELLES (Reuters) - Le società dell'Unione europea potrebbero essere in grado di rispettare i termini della richiesta della Russia di pagare il gas in rubli senza violare le sanzioni del blocco contro Mosca, anche se l'implementazione di una simile procedura non è ancora chiara.

Lo ha detto la Commissione Europea, in un documento di orientamento inviato agli stati membri Ue e pubblicato online.

Mosca ha emesso a marzo un decreto in cui chiede agli acquirenti di energia di aprire conti bancari con Gazprombank, nei quali i pagamenti in euro o dollari potranno essere convertiti in rubli.

Il decreto in questione non impedisce necessariamente un processo di pagamento potenzialmente conforme al regime delle sanzioni Ue, si legge nel documento.

"Tuttavia, la procedura per le deroghe dai requisiti del decreto non è ancora chiara", ha aggiunto la Commissione.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli