Ue, parlamentari minacciano causa se investimenti gas saranno considerati "verdi"

Una torre di raffreddamento presso la centrale nucleare di Golfech vicino Tolosa, in Francia

BRUXELLES (Reuters) - Alcuni membri del Parlamento europeo intendono intraprendere un'azione legale contro la Commissione europea se il piano di classificare gli investimenti nel gas e nell'energia nucleare come "climate-friendly" diventasse legge.

Lo ha detto uno dei principali relatori dei regolamenti sulla "green finance" della Ue.

La prossima settimana il Parlamento europeo deciderà se accettare o respingere la proposta della Commissione di classificare le centrali a gas e nucleari come 'verdi' nella "tassonomia" della Ue, che rappresenta un elenco di investimenti che possono essere cosniderati come sostenibili.

Se il Parlamento non dovesse respingere le normative sul gas e sul nucleare e queste diventassero legge, alcuni membri intenteranno causa, ha detto il parlamentare europeo Paul Tang, principale negoziatore del Parlamento Ue sulle leggi sui green bond e parte del team di negoziazione sulla tassonomia.

"Il parlamento cercherà sicuramente di intraprendere un'azione legale... Sosterremo che va contro la legislazione primaria e ci batteremo sicuramente per questo", ha aggiunto.

La mozione discussa in parlamento respingerebbe il piano in quanto non conforme a una legge europea esistente, secondo la quale - per essere etichettato come 'verde' - un investimento deve contribuire "in modo sostanziale" a uno dei sei obiettivi ambientali e non ostacolare gli altri.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli