Ue, Polonia e Ungheria mettono veto a bilancio e Recovery Fund

Orm

Roma, 16 nov. (askanews) - Assieme all'Ungheria, anche la Polonia ha deciso di porre il veto all'adozione del bilancio Ue e al piano di rilancio post-Covid da 750 miliardi di euro. Lo riferiscono fonti comunitarie citate da Afp. I due Paesi dell'ex blocco socialista intendono così bloccare l'entrata in vigore di un meccanismo che permette di privare di fondi europei gli Stati membri accusati dall'Ue di violare lo stato di diritto.