Ue prepara azione legale contro AstraZeneca su carenza vaccini - fonti

·1 minuto per la lettura
Fiale con il logo del produttore del vaccino anticovid Astrazeneca

BRUXELLES (Reuters) - La Commissione europea si prepara a lanciare un'azione legale contro AstraZeneca dopo che il gruppo farmaceutico ha ridotto le consegne di vaccini contro il Covid-19 all'Unione europea, secondo fonti a conoscenza della situazione.

Un funzionario Ue coinvolto nei colloqui con la società ha confermato a Reuters la veridicità di un articolo di Politico https://www.politico.eu/article/eu-preparing-legal-case-against-astrazeneca-over-vaccine-shortfalls in merito. "Gli stati Ue devono decidere se (vi) prenderanno parte. Riguarda dell'ottenimento delle consegne promesse entro la fine del secondo trimestre".

Il gruppo anglo-svedese ha subito forti critiche nel blocco per aver ridotto le forniture di vaccini diverse volte a livelli decisamente inferiori rispetto a quelli concordati, e la possibilità di potenziali azioni legali è già stata discussa precedentemente.

AstraZeneca non ha risposto per il momento ad una richiesta di commento.

In base al contratto con l'Unione europea, la società ha promesso di consegnare 180 milioni di dosi di vaccino anticovid nel secondo trimestre.

Pascal Soriot, Ceo del gruppo, ha detto a febbraio in un'audizione al Parlamento europeo di sperare di riuscire a soddisfare le aspettative Ue sulle consegne per quel periodo.

Politico ha scritto della possibilità che ci siano azioni legali citando cinque diplomatici Ue anonimi e aggiungendo che in una riunione di ambasciatori ieri la maggioranza degli stati membri del blocco ha detto che appoggerà azioni legali contro la società.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia)