Ue presenta misure per facilitare flusso merci britanniche verso Irlanda Nord

·2 minuto per la lettura
Camion sbarca da un traghetto al porto di Larne, Irlanda del Nord

BRUXELLES (Reuters) - La Commissione europea presenterà alla Gran Bretagna un pacchetto di misure per facilitare il transito delle merci verso l'Irlanda del Nord, senza però arrivare alla revisione richiesta da Londra delle norme commerciali post-Brexit relative alla regione.

Le misure della Commissione sono pensate per facilitare i controlli doganali, come le autorizzazioni di carne, prodotti lattiero-caseari e altri alimenti, e il flusso di medicinali verso la provincia britannica dal continente.

Tuttavia, non è prevista una rinegoziazione del protocollo che disciplina la posizione commerciale unica dell'Irlanda del Nord, lasciando Bruxelles e Londra in una potenziale rotta di collisione.

Maros Sefcovic, il vicepresidente della Commissione responsabile delle relazioni tra Ue e Regno Unito, presenterà i piani ai Paesi del blocco e ai membri del Parlamento europeo nel pomeriggio prima di una conferenza stampa prevista per le 18,30.

La Commissione definirà anche piani per coinvolgere maggiormente i cittadini dell'Irlanda del Nord.

Le proposte potrebbero consentire ai supermercati di rifornire i negozi dell'Irlanda del Nord con salsicce e altri prodotti a base di carne refrigerata dalla Gran Bretagna a cui è vietato l'ingresso nell'Unione europea - e così in teoria anche nell'Irlanda del Nord.

Pur facendo parte del Regno Unito, l'Irlanda del Nord rimane nel mercato unico europeo, il che significa che le sue esportazioni verso il resto del blocco non devono affrontare controlli doganali, tariffe o documentazione.

Sefcovic ha detto che l'accordo consente alle aziende nordirlandesi di godere del meglio di entrambi i mondi. Tuttavia, il risultato è un effettivo confine doganale nel Mare d'Irlanda, che ostacola il commercio dalla Gran Bretagna all'Irlanda del Nord ed è contestato dai sindacalisti filo-britannici della provincia.

Secondo i piani della commissione le salsicce britanniche, ad esempio, sarebbero consentite nell'Irlanda del Nord a condizione che fossero destinate esclusivamente ai consumatori dell'Irlanda del Nord.

"Questa è la nostra proposta. La metteremo sul tavolo. Se... questa viene respinta, allora abbiamo davvero un problema", ha detto Sefcovic la scorsa settimana.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli