Ue propone cavo unico per ricaricare tutti i dispositivi mobili, Apple scontenta

·1 minuto per la lettura
Un cavo come caricatore per smartphone davanti a una bandiera Ue

BRUXELLES (Reuters) - L'Unione europea punta ad avere una porta di ricarica universale per telefoni, tablet e cuffie, nel quadro di una proposta presentata oggi dalla Commissione europea, una novità a livello globale che colpisce Apple più dei suoi rivali.

La misura è allo studio da oltre 10 anni, con la Commissione che cita tra le ragioni della proposta i benefici per l'ambiente e risparmi di circa 250 milioni di euro l'anno per gli utenti.

La proposta prevede che la connessione Usb-C diventi lo standard per tutti gli smartphone, tablet, macchine fotografiche, cuffie, casse stereo e consolle portatili per videogiochi. I caricatori saranno anche venduti separatamente dai dispositivi elettronici.

La Commissione europea rivedrà le sue regole per l'eco-design nel prossimo futuro, in modo che la fonte di energia esterna sia interoperabile, che è l'ultimo passaggio per una ricarica comune.

La Commissione ha spiegato di non sta prendendo di mira Apple, e di aver agito solamente perché le aziende non erano in grado di concordare su una soluzione comune dopo un decennio di trattative, grazie alle quali il numero di caricatori è sceso a 3 dai precedenti 30.

Apple ha reagito negativamente alla proposta.

"Siamo preoccupati che le strette regole che impongono un solo tipo di connettore soffochino l'innovazione piuttosto che incentivarla, il che va a danno dei consumatori in Europa e nel resto del mondo", ha detto l'azienda in un comunicato.

Apple ha anche espresso preoccupazione relativamente al periodo di transizione di 24 mesi per consentire alle aziende di adeguarsi alle nuove regole una volta saranno adottate.

La proposta deve essere approvata dagli Stati membri dell'Unione europea e dal Parlamento europeo.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli