Ue propone compromesso su fondo per danni climatici per sbloccare colloqui Cop27

Frans Timmermans, Commissario europeo per il clima, al vertice Cop27 a Sharm el-Sheikh, in Egitto

SHARM EL-SHEIKH, Egitto (Reuters) - Sul tavolo dei negoziatori sul clima è arrivata a tarda notte una proposta dell'Unione europea volta a risolvere un persistente stallo sui finanziamenti ai Paesi colpiti da disastri climatici e ad avvicinare il vertice delle Nazioni Unite sul clima di quest'anno in Egitto a un accordo finale.

La proposta Ue prevede l'istituzione di un fondo speciale per coprire le perdite e i danni nei Paesi più vulnerabili, ma finanziato da una "ampia base di donatori".

Ciò suggerisce che le economie emergenti ad alte emissioni, come la Cina, dovrebbero contribuire, piuttosto che far finanziare il fondo solo dalle nazioni ricche che storicamente hanno contribuito maggiormente al riscaldamento.

"Quello che proponiamo è di istituire un fondo di risposta alle perdite e ai danni per i Paesi più vulnerabili", ha detto Frans Timmermans, Commissario europeo per il clima, al vertice Cop27.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Sabina Suzzi)