Ue propone regole "business friendly" per tassazione omogenea su imprese

·1 minuto per la lettura
Bandiere dell'Unione europea davanti alla sede della Commissione Ue. Bruxelles, Belgio

(Reuters) - La Commissione europea ha adottato oggi un piano per rendere maggiormente omogenea la tassazione sulle aziende nei 27 paesi Ue, puntando su un ambiente imprenditoriale equo e stabile per sostenere la crescita economica e l'occupazione.

La Commissione ha proposto che alcune grandi imprese che operano nella Ue pubblichino le aliquote d'imposta che effettivamente pagano, in modo da assicurare una maggiore trasparenza, oltre all'introduzione di nuove misure contro l'evasione fiscale che contrastino il ricorso abusivo a società di comodo.

Si legge in un comunicato che questo piano cercherà di fornire supporto alla ripresa economica post-pandemia affrontando il 'bias' debito/azioni della attuale tassazione sulle imprese, che tratta il finanziamento in debito delle aziende in maniera più favorevole di quello azionario.

"Questa proposta mirerà ad incoraggiare le aziende a finanziare le proprie attività sul mercato azionario invece che mediante l'indebitamento", recita il comunicato.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli