Ue risponderà "con fermezza" a sentenza corte polacca - Borrell

·1 minuto per la lettura
L'Alto rappresentante europeo per gli Affari esteri Jospep Borrell durante una sessiione plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo. 5 ottobre 2021

KIEV (Reuters) - L'Unione europea risponderà "con fermezza" alla sentenza della Corte costituzionale polacca che mette in discussione il primato del diritto dell'Unione europea e dirà a Varsavia di "conformarsi alle regole del club".

Lo ha detto l'Alto rappresentare Ue per gli Affari esteri Josep Borrell.

In un commento a Reuters a Kiev, Borrell ha ribadito le preoccupazioni della Commissione europea riguardo la sentenza della scorsa settimana, ma non ha indicato quali misure potrebbe intraprendere.

La Corte costituzionale polacca ha emesso una sentenza che sostiene che alcune parti del diritto dell'Unione europea siano incompatibili con il diritto costituzionale polacco, minando uno dei punti fermi dell'integrazione europea e dando adito a voci secondo cui la Polonia un giorno potrebbe lasciare l'Unione europea.

A una domanda durante un summit Ucraina-Ue su come la Ue intenda rispondere alla sentenza, ha detto: "risponderemo con fermezza".

"Bisogna che sia chiaro: sei un membro di un club, devi conformarti alle regole del club. E la regola più importante del club è che il diritto dell'Unione europea gode di primato sulle leggi nazionali".

È necessario che gli Stati membri della Ue accettino il primato del diritto dell'unione europea, altrimenti il blocco non può "lavorare come un'unione", ha detto Borrell.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli