Ue, senatori Fi: stop sterili prove forza, prevalga arte negoziale

Pol/Bac

Roma, 30 lug. (askanews) - "Basta con le sterili e inutili prove di forza, nei rapporti con l'UnioUe: Senatori Fi, stop a sterili prove forza. Prevalga arte negozialene europea il governo faccia prevalere l'arte negoziale e la diplomazia. Nel corso del primo anno di vita l'esecutivo non ha portato a casa nulla: nessun coinvolgimento europeo nel fenomeno migratorio che ci colpisce più di qualunque altro Paese, non è stata affrontata inoltre la questione cardine della revisione del Trattato di Dublino, sulla quale il governo è diviso su posizioni contrapposte: quella del ministro Moavero Milanesi e del ministro Salvini". Lo ha detto nell'aula di palazzo Madama, la senatrice di Forza Italia Gabriella Giammanco, nel corso della discussione sulla legge di delegazione europea 2018.

"Nulla si è fatto poi - ha aggiunto - per la stabilizzazione della Libia. Sul versante economico, l'Italia non è stata capace di influire sul sistema bancario e sulla protezione dei risparmiatori. Insomma, non si comprende qual è il ruolo dell'Italia, Paese fondatore, in Europa".

"C'è una sostanziale differenza tra ciò che il governo dichiara sull'Europa e ciò che poi scrive negli atti ufficiali come nella relazione programmatica sulla partecipazione italiana all'Ue - ha detto a sua volta la senatrice Fiammetta Modena. Questo atto, ricordo, è quello firmato dall'ex ministro Savona, che non si discosta molto da quello prodotto dal precedente governo. Credo che uno dei punti di maggiore rilevanza - ha osservato - sia la mancata creazione di una protezione civile europea che a noi servirebbe. Si tratta di un'occasione perduta".