Ue, senza J&J tempistica per vaccinare 75% popolazione potrebbe slittare 2 mesi - studio

·1 minuto per la lettura
Fiale con la scritta "Covid-19, Vaccino coronavirus" e una siringa davanti alla bandiera dell'Unione europea

BERLINO (Reuters) - La sospensione del vaccino anticovid di Johnson & Johnson potrebbe ritardare gli sforzi volti a vaccinare la maggior parte della popolazione dell'Unione europea di oltre due mesi, secondo la società londinese di analisi e informazione scientifica Airfinity.

"Se la Ue non potrà usare il vaccino di J&J per un tempo indefinito, le tempistiche per vaccinare il 75% della popolazione potrebbero essere ritardate fino a dicembre", ha affermato Airfinity in un aggiornamento delle previsioni fornito a Reuters.

Senza Johnson & Johnson la Ue raggiungerà una copertura del 75% -- cifra di riferimento per raggiungere l'immunità di gregge -- entro l'8 dicembre, prevede Airfinity, invece che al 30 settembre come da precedenti stime.

Negli Stati Uniti la mancanza del vaccino di Johnson & Johnson ritarderà il raggiungimento della soglia del 75% al 17 settembre dalla data originariamente prevista del 22 luglio, stima la società.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano/Roma Xxx, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)