Ue, Serracchiani, per Fedriga forse Savoini meglio di Gentiloni

Pol/Luc

Roma, 6 set. (askanews) - "A Fedriga non va bene Gentiloni perché forse avrebbe preferito che a Bruxelles ci andasse qualcuno come Savoini, qualcuno che prendeva direttamente ordini dal partito di Putin, se non prendeva altro". Lo afferma la deputata del Pd Debora Serracchiani, replicando al presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, il quale ha detto che gli endorsement di Angela Merkel e di Christine Lagarde sono "qualcosa di imbarazzante per un Paese democratico e sovrano".

"Per un Paese democratico e sovrano - aggiunge Serracchiani - è decisamente più imbarazzante prendersi la solidarietà di Orban, come è accaduto quando Salvini ha deciso di suicidare il Governo di cui era vicepremier. Ora si tratta di ricostruire un sistema di relazioni internazionali fatto a pezzi dalla Lega, e per fortuna che abbiamo delle personalità credibili come Gentiloni. Purtroppo Fedriga preferisce un'Italia debole che gonfia il petto".