Ue: Tinagli, 'programma Sure conferma ruolo cruciale Europa'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 mar (Adnkronos) – "Oggi è stato pubblicato il primo rapporto semestrale sull'attuazione del programma Sure. Grazie a questo programma, come evidenziato dal Commissario agli Affari Economici Paolo Gentiloni, circa 30 milioni di lavoratori e 2,5 milioni di imprese in 18 Paesi dell’Unione Europea hanno potuto beneficiare di sostegni economici. Nel nostro Paese, oltre il 30% della cassa integrazione è stata finanziata con Sure". Lo scrive su Facebook Irene Tinagli, vicesegretario del Pd e presidente della commissione Economia del Parlamento Europeo.

"Numeri che confermano il ruolo cruciale dell’Europa nella protezione dei lavoratori dipendenti, degli autonomi e delle aziende che vivono un periodo di estrema difficoltà. Inoltre, prendendo questi finanziamenti dall’UE piuttosto che dai mercati, l’Italia, che finora ha ricevuto 21 miliardi di euro, ha potuto risparmiare oltre 2,8 miliardi", prosegue.

"Il programma Sure rappresenta una dimostrazione concreta dell’azione positiva della solidarietà europea e degli strumenti messi in campo dall’Ue. Adesso, con Next Generation Eu, abbiamo l’opportunità di rilanciare l’economia, l’occupazione e lo sviluppo delle nostre imprese. L’Europa c’è e l’Italia deve essere protagonista di questa nuova storia", conclude Tinagli.