Ue, tra 5 giorni la scelta dei 3 finalisti al premio Sacharov -5-

Cos

Roma, 25 set. (askanews) - Jean Wyllys è un attivista per i diritti umani, giornalista, insegnante e politico brasiliano. Nel 2010 è stato il primo attivista gay ad essere eletto al Congresso, il parlamento brasiliano. Durante i suoi due mandati da deputato del PSOL ha proposto leggi su matrimonio civile legalizzazione dell'aborto, regolamentazione del lavoro sessuale, identità di genere, diritto alla nascita in condizioni dignitose, legalizzazione della cannabis e scuole libere dai pregiudizi. Nel 2019 è stato rieletto ma non ha occupato il proprio seggio: ha dovuto lasciare il Brasile a causa di serie minacce di morte. Vive in Europa e viaggia per il mondo per denunciare le violazioni dei diritti umani in Brasile e la politica regressiva del governo di destra di Jair Bolsonaro.(Segue)