Ue: tribunale accoglie ricorsi Ryanair, annullati aiuti pubblici a Klm e Tap

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 mag. – (Adnkronos) – Prima vittoria presso il Tribunale Ue per Ryanair che ha presentato ricorsi contro gli aiuti pubblici erogati, a causa della crisi aperta dalla pandemia, da alcuni governi in favore delle rispettive compagnie di bandiera. Così, in un giudizio appena diffuso, la Corte annulla – in quanto " insufficientemente motivata" la decisione della Commissione che ha dichiarato "compatibile con il mercato interno l’aiuto del Portogallo a favore della compagnia aerea TAP", precisando comunque che "gli effetti dell’annullamento (tra i quali il recupero dell’aiuto) sono sospesi in attesa di una nuova decisione".

Stessa valutazione per il via libera di Bruxelles all’aiuto finanziario dei Paesi Bassi a favore di KLM: anche qui però "considerate le conseguenze particolarmente dannose della pandemia per l’economia dei Paesi Bassi, il Tribunale sospende gli effetti dell’annullamento fino all’adozione di una nuova decisione da parte della Commissione".

Ryanair aveva chiesto l’annullamento di questa decisione in particolare lamentando come la Commissione "avrebbe omesso di esporre le ragioni per le quali l’aiuto precedentemente concesso alla Air France non aveva inciso sulla valutazione della compatibilità con il mercato interno dell’aiuto adottato a favore della KLM, sebbene la Air France e la KLM siano due controllate della medesima società holding". Il valore del sostegno del governo di Lisbona è di 1,2 miliardi mentre quello dell'Aia è pari a 3,4 miliardi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli