Ue: Turchia non invii navi da perforazione in zona economica Cipro -2-

Coa

Roma, 18 gen. (askanews) - "Sono necessari passi concreti verso la creazione di un ambiente favorevole al dialogo in buona fede. L'intenzione della Turchia di avviare ulteriori attività di esplorazione e perforazione in uan regione più ampia va, purtroppo, nella direzione opposta", secondo le parole del portavoce Ue.

"Il diritto internazionale del mare, il principio delle relazioni di buon vicinato e la sovranità e i diritti sovrani sulle zone marittime di tutti gli Stati membri devono essere rispettati. Tutti i membri della comunità internazionale devono attenersi a questi principi e dovrebbero astenersi da qualsiasi azione che comprometta la stabilità e la sicurezza regionali", conclude Stano.