Ue a Turchia: ridurre tensioni migratorie a confine Europa -2-

Mgi

Roma, 4 mar. (askanews) - Michel ha ribadito il proprio sostegno a Grecia, Bulgaria e Cipro, riconoscendo anche gli sforzi della Turchia nell'ospitare milioni di rifugiati: "la dichiarazione Ue-Turchia rimane la base della nostra cooperazione sulla migrazione, firmata in buona fede e che necessita di sforzi continui da entrambe le parti".

"Un cessate il fuoco sostenibile e una soluzione politica duratura alla crisi siriana costituiscono una necessità urgente: tutte le parti in causa devono rispettare le leggi umanitarie internazionali; l'accesso umanitario è essenziale e l'Europa è disposta a fornire ulteriore assistenza agli sfollati che si trovano nell'Idlib", conclude il comunicato.