Ue-Uk, Agrifish: piano per estendere pesca provvisoria a 31/07

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 24 mar. (askanews) - Un piano di emergenza per estendere le possibilità di pesca provvisorie Ue-Regno Unito fino al 31 luglio 2021. Questo piano garantisce un'attività di pesca ininterrotta per le flotte dell'UE fino a quando l'UE e il Regno Unito non raggiungeranno un accordo su determinate possibilità di pesca per il 2021 e per stock di acque profonde per il 2021 e il 2022. E' quanto deciso durante il vertice Agrifish del 22 e 23 marzo, durante il quale i ministri dell'Agricoltura europei hanno fatto il punto delle consultazioni UE-Regno Unito post Brext sulla fissazione delle possibilità di pesca per il 2021 e per gli stock di acque profonde per il 2021 e il 2022. Data la possibilità che le due parti non raggiungano un accordo entro la fine di marzo (quando le possibilità di pesca limitate scadono), i ministri hanno concordato un piano di emergenza, si spiega in una nota.

Il piano di emergenza stabilisce possibilità di pesca provvisorie e limitate, in linea con il parere scientifico fornito dal Consiglio internazionale per l'esplorazione del mare (CIEM) per il 2021 e il quadro dell'accordo commerciale e di cooperazione UE-Regno Unito.

Ricardo Serrão Santos, ministro del mare portoghese, ha spiegato: "il piano di emergenza garantisce che le flotte dell'UE continueranno a operare nelle loro tradizionali zone di pesca oltre il mese di marzo. Spero che non avremo bisogno di questo piano e che sia in vista un accordo per fissare limiti di cattura definitivi UE-Regno Unito".

I ministri hanno inoltre espresso la loro soddisfazione per la conclusione informale delle consultazioni UE-Norvegia e UE-Norvegia-Regno Unito per la definizione di possibilità di pesca definite nel Mare del Nord e nelle zone di Skagerrak e Kattegat per il 2021.