Ue, Ungaro (Iv): bene Conte, fare presto con recovery fund

Pol/Bac

Roma, 17 giu. (askanews) - "Buon lavoro al presidente Conte in vista del prossimo Consiglio europeo del 19 giugno. Una relazione di buon senso quella compiuta dal premier oggi in Aula". Lo dichiara in una nota Massimo Ungaro, deputato di Italia Viva, eletto nella circoscrizione Estero-Europa.

"Occorre - spiega - fare presto per mettere in azione il Recovery Fund e raggiungere un accordo commerciale con il Regno Unito, il nostro secondo mercato di esportazione per saldi attivi nel mondo. Inoltre necessario definire alcune priorit tra le proposte illustrate agli Stati generali a Villa Pamphili per far ripartire il Paese senza dare alibi al racconto sterile dei nazional-populisti".

"Per arrivare a questo risultato - aggiunge Ungaro - occorre agire subito con un 'piano shock' per liberare l'Italia dalla burocrazia e rilanciare la crescita anche introducendo nuove forme di flessibilit nei contratti di lavoro per agevolare le assunzioni, favorire il rientro del capitale umano fuggito all'estero, creando nuove opportunit anche nel mondo della ricerca, tutelare le categorie pi colpite dalla crisi, dai lavoratori del settore culturale e turistico fino agli stagisti. Questo anche il senso di alcune mie proposte emendative in corso di esame al dl rilancio a Montecitorio", conclude.