Ue: Urso, 'come padri fondatori ripartire da difesa ed energia comune'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 12 lug. (Adnkronos) – "Dobbiamo ricominciare da dove i padri fondatori volessero che nascesse l'Unione europea: dalla difesa e dall'energia comune". Lo ha affermato il senatore di Fdi e presidente del Copasir, Adolfo Urso, intervenendo al convegno organizzato da Fratelli d'Italia 'L'Italia e l'Unione europea nel futuro della Nato'.

"I nostri padri europei -ha ricordato- furono lungimiranti, a differenza dei loro figli e dei loro nipoti, perchè i padri europei decisero di fondare l'Unione europea non a caso sull'alleanza militare che era la Comunità europea di difesa. Poi l'alleanza militare, che doveva essere il pilastro principale dell'Unione europea di allora, fu fatta saltare dall'egoismo francese sostanzialmente, oltre che dalla manipolazione dell'ingerenza sovietica attraverso i partiti comunisti in Occidente".

"Poi -ha proseguito Urso- ci fu il secondo pilastro, che non a caso era quello energetico, la Comunità europea del carbone e dell'acciaio, perchè i due pilastri su cui si regge o su cui si dovrebbe reggere una sovranità europea sono la difesa e l'energia comune, perchè senza energia non c'è sviluppo. Oggi, non a caso, dopo la Comunità europea di difesa che fu bocciata, l'Europa è dipendente dagli Stati Uniti per la propria difesa e succube della Russia per la propria sicurezza energetica".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli