Ue valuterà presto situazione banche escluse da sindacati bond Recovery - fonti

·1 minuto per la lettura
Bandiere dell'Unione europea davanti alla sede della Commissione Ue. Bruxelles, Belgio

BRUXELLES (Reuters) - La Commissione europea effettuerà molto presto una valutazione sulle banche che ha escluso dall'emissione di bond per il Recovery fund, che potrebbe portare alla riammissione di alcuni degli istituti nelle operazioni.

Lo hanno riferito a Reuters fonti vicine alla situazione.

L'Unione europea ha escluso alcune grosse banche coinvolte in passato in violazioni delle norme antitrust dai deal sindacati per finanziare il Recovery fund per la ripresa post-pandemia da 800 miliardi di euro.

Secondo le fonti le banche erano al corrente della situazione e diversi istituti hanno presentato informazioni in merito alle misure prese per affrontare le questioni e alleviare i timori di Bruxelles.

Gli altri istituti dovrebbero fare presto lo stesso, hanno detto le fonti, aggiungendo che le misure correttive prese dalle banche potrebbero includere corsi di formazione per il personale volti a evitare la manipolazione dei prezzi.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Sabina Suzzi, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli