webinfo@adnkronos.com

Il Parlamento Europeo ha approvato oggi in plenaria a Bruxelles, in via definitiva, il regolamento che mira a proteggere i fondi Ue da un uso improprio da parte dei governi che non rispettano lo Stato di diritto. Secondo il nuovo regolamento, i pagamenti del bilancio dell'Ue possono essere sospesi per i Paesi membri in cui sono state accertate violazioni dello Stato di diritto, non in generale (per queste c'è l'articolo 7), ma quelle che compromettono la gestione dei fondi Ue. Allo stesso tempo, l'Ue garantirà che i beneficiari finali non finiscano per pagare il conto.