Ue: von der Leyen, 'su gas russo serve solidarietà fra i 27, blocco colpirebbe tutti'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Bruxelles, 25 lug. – (Adnkronos) – I paesi europei non dipendenti dal gas russo devono mostrare solidarietà a quelli più colpiti. E' l'invito formulato dalla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, che – parlando all'agenzia Dpa alla vigilia della riunione speciale dei ministri dell'energia dell'Unione in calendario per martedì- ha sottolineato come "anche gli Stati membri che acquistano poco gas russo non possono sfuggire agli effetti di un potenziale blocco delle forniture sul nostro mercato interno". Le economie dell'Ue sono strettamente connesse , ha affermato, e una crisi del gas colpirebbe tutti gli stati membri in una forma o nell'altra. "Ecco perché è importante che tutti gli Stati membri riducano la domanda, che tutti aumentino le scorte e le condividano con i membri più colpiti", ha affermato la von der Leyen.

I commenti arrivano ​​sulla scia delle critiche espresse sia dalla Spagna che dal Portogallo al piano di emergenza del gas proposto dalla Commissione. Il governo portoghese ha definito il piano "insostenibile" e ha affermato che il suo consumo di gas era una "necessità assoluta".

Il piano della Commissione Ue chiede a tutti gli Stati Ue di ridurre volontariamente i propri consumi di gas di almeno il 15% tra il 1 agosto e il 31 marzo 2023, ed apre la porta all'imposizione di ulteriori riduzioni dei consumi in caso di grave crisi del gas . La von der Leyen ha espresso fiducia che le proposte alla fine avrebbero ricevuto l'approvazione: "Sono sicura che i ministri dell'Energia sono consapevoli delle loro responsabilità", ha affermato, aggiungendo che l'UE deve approntare una rete di sicurezza per portare tutti i paesi al sicuro – sul fronte energetico – nei prossimi due inverni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli