Ue: Weber-Tajani, 'Convenzione per riforma Trattati ed elezione presidente Commissione'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 9 mag. (Adnkronos) – "I risultati della Conferenza devono vedere la luce subito. Il Ppe, con il pieno sostegno di Forza Italia, chiede una nuova Convenzione per riformare i Trattati" dell'Unione europea. "Viviamo uno dei momenti più difficili della nostra storia. Noi Popolari europei non ci tireremo indietro: come i nostri Padri fondatori dobbiamo essere audaci e coraggiosi per rendere l'Europa più forte". Lo affermano, in un intervento su 'Il Giornale', Antonio Tajani, presidente della commissione Affari costituzionali e capo della delegazione italiana del gruppo del Partito popolare europeo al Parlamento europeo, e Manfred Weber, presidente del gruppo del Partito popolare europeo al Parlamento europeo.

"Siamo convinti -aggiungono- che il futuro dell'Europa debba essere, però, deciso dai cittadini. Ecco perché serve un sistema elettorale che permetta l'elezione diretta del presidente della Commissione europea. Gli elettori dovranno scegliere fra liste guidate da leader candidati alla guida dell'esecutivo comunitario. Chi prende più voti sarà presidente della Commissione. Assieme all'elezione diretta del vertice Ue è indispensabile rafforzare la democrazia parlamentare. La Conferenza chiede il diritto di iniziativa legislativa, pieni poteri di bilancio e un diritto di indagine rafforzato per il Parlamento europeo. Non vogliamo un Superstato, ma un'Europa più efficace al servizio dei cittadini".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli