Ue: Zanni, 'con Orban e Morawiecki discorsi prematuri ma Ppe spostato a sinistra'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 20 (Adnkronos) – "Sono discorsi prematuri" quelli relativi alla costituzione di un'alleanza in Europa tra Matteo Salvini, Viktor Orban e Mateusz Morawiecki. Lo dice Maro Zanni, europarlamentare della Lega e capogruppo di 'Identità e democrazie' intervistato da 'L'Ospite' si Sky Tg 24.

"Abbiamo proposto un esercizio -spiega- di fronte all'uscita di Fidesz dal Ppe, è chiaro che rimescola le carte all'interno del Parlamento europeo e avrà degli effetti collaterali. Quello che vogliamo fare è ragionare sul fatto che il Partito popolare, quindi in teoria la forza conservatrice di centrodestra principale, ha deciso di spostarsi più a sinistra, quindi di guardare più al Gruppo socialista, al Gruppo dei Verdi, piuttosto che ai valori di una destra una conservatrice".